BAGLIORI D'AUTORE 2011 | HERMANN HESSE
VII EDIZIONE DEL FESTIVAL NAZIONALE DI LETTERATURA
PERUGIA | ASSISI | MONTEFALCO | MACERATA


Il Festival letterario nazionale Bagliori d'Autore, giunto alla sua settima edizione, rende omaggio quest'anno, attraverso il suo abituale nonchè articolato percorso interdisciplinare, ad un altro grande autore del passato che, negli anni, è stato oggetto di studi e fascinazioni: Hermann Hesse, l'autore di "Siddharta", de "Il lupo della steppa", di "Narciso e Boccadoro", volendo citare le opere più celebrate, ma anche di capolavori non meno significativi come "Peter Camenzind", "Il gioco delle perle di vetro", "Demian" e di una infinità di altri romanzi, racconti, saggi e poesie. Di estrazione tardo-romantica tedesca, ma decisamente proiettato verso le inquietudini e le contraddizioni del novecento, Hesse ha sempre affascinato per la sua ricerca continua di una felicità compiuta, per il contrasto tra l'amore per la vita, per le passioni terrene, per la tensione verso una intensa elevazione spirituale, per il suo perenne viaggiare che non è solo la curiosità di conoscere luoghi e culture diverse, ma è il lungo e difficile cammino interiore per trovare se stessi, per affermare i valori più autentici della propria esistenza.

Nella sua edizione 2011 Bagliori d'Autore dedica a Hermann Hesse un ricco programma, articolato, come è ormai nello spirito e nella tradizione del Festival, in una varietà di eventi originali, che permettono di ripercorrere i temi, le emozioni e le suggestioni offerte dal grande scrittore attraverso molteplici visuali, utilizzando le corde più diverse offerte da tutte le arti, dalla scrittura al cinema, dalla pittura al teatro alla musica, senza trascurare approfondimenti di grande spessore accademico e più strettamente letterario.Si comincerà quest'anno da Assisi, per un omaggio che Bagliori d'Autore ha voluto rendere al lungo e affettuoso rapporto di Hesse con l'Umbria, che visitò più volte soffermandosi in particolare ad Assisi. Ad inaugurare il festival, dunque nella Sala degli Sposi di Palazzo Vallemani di Assisi, un reading di racconti di ambientazione medievale, fra sacro e profano, accompagnato dalla musica dell'Ensemble Libercantus. Ricca come sempre l'offerta di spettacoli teatrali inseriti nella rassegna. Si va da "Knulp storia di un vagabondo" di Mario Coletti, tratto dall'omonimo romanzo, che andrà in scena al Teatro dell'Onaosi maschile di Perugia il 19 e 20 novembre, proseguendo con "Il Giardino di Boccadoro", di Bruno Taburchi, ispirato ai personaggi di "Narciso e Boccadoro", che verrà presentato il 23 e il 24 Novembre alla Sala dei Notari, per finire con "Demian", dal romanzo omonimo, spettacolo scritto e interpretato da Luca Tironzelli che chiuderà il festival al Teatro dell'Equilibrio il 26 novembre.

Di grande interesse gli incontri con Eva Hesse, artista e nipote del grande scrittore, che sarà presente ad Assisi il 23 novembre, e che il giorno seguente a Perugia presenterà una serie di acquerelli del nonno, messi in mostra in esclusiva all' Università per Stranieri, per concludere infine il 25 con una lettura presso l'Istituto Tedesco di Perugia. Per il cinema, alla Sala dei Notari verrà proiettato "Siddhartha", film del 1972 diretto da Conrad Rooks, una autenticararità, considerato che davvero pochissime sono le pellicole tratte da opere di Hesse, mentre il giorno dopo, 22 novembre, la stessa Sala ospiterà un evento di particolare interesse, l'incontro con l'attore e scrittore Giuseppe Cederna, che in un suo racconto artistico ci permetterà di mettere a confronto l'India di Hesse e quella di oggi. Non manca anche una passeggiata letteraria rievocativa in onore dei viaggi in Umbria del grande scrittore-viaggiatore, organizzata a Montefalco in collaborazione con l'Associazione Culturale Natura Avventura. Infine, per chi desidera approfondire il pensiero, le opere e le grandi tematiche messe in gioco da Hesse, il Festival come sempre offre anche interessantissime conferenze e tavole rotonde condotte da esperti di letteratura.